IN FONDO AL MAR..

/ Leave a Comment
Il tema di quest’anno della festa di compleanno dei gemelli sarà il mare e i suoi pesci, in onore dei nostri nuovi pesci rossi!
Ancor prima di diventare mamma mi ero prefissata l’obiettivo di evitare di riempire i bambini con regali ed investire piuttosto tempo e denaro in esperienze o cose che comunque creino momenti di gioia non effimera.

Così, visto che quando ne avevano visti alcuni erano impazziti, abbiamo deciso di regalare a Numero1&Numero 2 due pesciolini in un piccolo acquario; l’architetto che è in me ne ha scelto uno che si sposasse bene con l’arredamento e i colori del nostro salotto e, con un po’ di anticipo rispetto al compleanno, li abbiamo portati a casa.


I gemelli li adorano, spesso li trovo davanti al vetro intenti a mostrare i loro giochi a Brum Brum e Papam (si chiamano così, indovinate chi ha scelto?).

Così la loro festa sarà ricca di palloncini a forma di pesci e bolle ed ho deciso di preparare per loro un gioco di pesca di pesciolini, visto che saranno in quattro bambini scatenati e ,a causa del tempo, dovremo stare chiusi in casa.
Ho visto diversi set di pesca, tutti basati su una canna da pesca magnetica e animali da raccogliere da terra, come questo.
di Kiddy Kabane


Dovendo provvedere a far giocare i quattro bimbi contemporaneamente, ho optato per fare qualcosa io e Pinterest mi ha dato una mano.
Se cliccate sul mio profilo potete vedere una bacheca “Birthday party ideas” e trovate le mie ispirazioni!
Io ho fatto così:

con il feltro ho preparato dei pesci di diverse forme e colori (questi sono quelli fatti finora ma voglio arrivare almeno a 16!)e li ho imbottiti con l’ovatta.

Nell’ovatta ho messo un magnete a doppia polarità – sarebbe bastato anche un pezzo di metallo- e li ho chiusi con filo colorato.

Se avrò tempo decorerò anche qualche pesce con paillettes


Mio padre mi ha aiutato a fare le canne da pesca, con un bastone di legno, del filo di nylon, un magnete all’estremità ed il galleggiante – è una pallina da ping pong di Decathlon.

La mia idea era di usare dello spago, più visibile e meno pericoloso, mio padre ha insistito per il nylon…al massimo potremo sempre sostituire il filo se ci saranno problemi.
Abbiamo deciso di usare il galleggiante per “spezzare” i tratti in modo che non fossero troppo lunghi e a rischio incidente, anche se sarà un gioco da fare sotto supervisione degli adulti, soprattutto per evitare che le canne da pesca vengano usate in modo improprio!


Vi piace la mia idea?

Abbiamo già fatto provare le canne ai gemelli e si sono divertiti molto a pescare tappi da terra, chissà come saranno felici quando avranno un mare di pesci!!

0 commenti:

Posta un commento

interagire è bello e costruttivo