IL LAVORO DELL'ARCHITETTO

/ Leave a Comment
Parliamo di lavoro..quello che mi sta distruggendo (unito alla varicella dei gemelli, una piaga!) ma anche quello che ogni giorno migliaia di colleghi fanno per l'umanità!

E che da oggi potete seguire più da vicino, perché finalmente è sbarcato in Italia Houzz (QUI), il social network della casa, dove potete trovare progetti, suggerimenti per i vostri lavori ed anche conoscere, seguire  e valutare i progettisti.

(Ci sono anche io, anche se io faccio un lavoro di consulenza agli architetti, quindi sono decisamente dietro le quinte!)

Il magazine mi dà sempre delle belle idee ed ho usato spesso immagini di progetti per illustrare (nel bene, ma anche nel male) alcune idee di design d'interni.

Quindi vi consiglio di iscrivervi almeno alle newsletter e di navigarlo in lungo ed in largo perché vi darà soddisfazioni.

E, visto che oggi trattiamo di lavoro, parliamo anche delle atrocità che si sentono in bocca ai clienti- ma anche ai progettisti : una volta mi hanno chiesto che tipo di "cimento" andasse usato, ovviamente si riferivano al "cemento", ma per qualche secondo sono rimasta paralizzata dalla paura di non conoscere un nuovo materiale!

La peggiore, e molto diffusa, è "palchè" anziché "parquet". Non so se è colpa del francese che mette in soggezione, fatto sta che si dice e si scrive parquet, non ci sono alternative.

sfondo di freepik.com
Altro termine non corretto che sento spesso è "lucernaio" anziché "lucernario"; il dizionario e l'enciclopedia Treccani (ci tengo, eh, visto che era il mio più illustre concittadino!) ci dicono che il lucernaio era l'addetto ai lampioni quando questi erano ancora lucerne.


Che poi quasi sicuramente ci si riferisce ad una finestra da tetto, al massimo si può dire "Velux", consapevoli che esistono altre ditte che le producono, ovvio!

Sono curiosa, quali sono gli strafalcioni più clamorosi che sentite nel vostro campo?
Colleghi, avete qualche aneddoto da aggiungere per il settore edilizia?

Buon lavoro a tutti!





Dalani Home and Living

0 commenti:

Posta un commento

interagire è bello e costruttivo