QUANDO FUORI PIOVE

/ 8 comments
Primo mese di asilo e il bilancio è positivo, tranne che per una questione organizzativa…se qualcuno ha suggerimenti sono ben accetti.

Problema:
La mamma ha due bambini da portare all'asilo.
L’ingresso dista dai 200 ai 600 metri, a seconda di dove si trova parcheggio.
La mamma ha solo due mani ( e anche qualche problemino di cervicale che la rende abbastanza rigida).
Domanda : come si fa quando piove?

Death to stock photos
Risoluzione: per i piedi ci siamo attrezzati con gli stivali. Li abbiamo scelti con l’imbottitura rimovibile perché tendono ad essere rigidi e freddi in inverno. Si trovano anche da Decathlon e, lasciatevelo dire da una che litiga con gli stivali da 33 anni a causa del collo del piede, se li trovate con le maniglie per indossarli non farete fatica!
Decathlon

Crocs

Comunque, i piedi sono salvi, manca tutto il resto.

Finora, visto che la pioggia è stata leggera, abbiamo usato gli spolverini con il cappuccio e io mi sono barcamenata con ombrello e minacce per farli rimanere vicino a me sul marciapiede, ma sto davvero pensando ad una soluzione, soprattutto quando passeremo alle giacche più pesanti.

Loro hanno visto subito con entusiasmo gli ombrellini che i loro compagni usano, ma direi che mi sembra complicato…occuperemmo tutto il marciapiede ed io finirei irrimediabilmente bagnata!
Sto pensando a dei poncho, per me e per loro (anche se adoro le cerate di Petit Bateau di Olga, ma il budget è quello che è..).
OVS

Riusciremo ad arrivare all'asilo sani, salvi, asciutti e felici?

Devo dire che questo problema sta influenzando anche la mia visione da progettista, appena mi capita un progetto di una scuola (cioè fra 50 anni, viste le prospettive economiche) vi prometto che farò dei bellissimi percorsi pedonali, grandi e al coperto!!!

Come sono gli ingressi delle vostre scuole? Comodi? Scomodi? Suggerimenti?


Halloween 2015 300x250

8 commenti:

  1. Il tema dell'importanza di coniugare bellezza, forma e utilità è importante perchè, a volte, alcuni progetti sono puri esercizi di stile che poi, nella quotidiniatà, rivelano tutta la loro debolezza; credo che l'approccio pragmatico che abbiamo in generale noi donne, in particolare se progettiste come noi, sia utile per diminuire tale gap perchè davvero dall'esperienza quotidiana sviluppiamo, o almeno ci proviamo, soluzioni che siano risposte reali. E il tuo post è l'esempio perfetto di tutto ciò! W le donne architetto!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, la nostra esperienza di vita ci deve essere di stimolo!
      ;)

      Elimina
  2. Io sono un geologo che lavora nell'edilizia, ma in quanto mamma la penso e la vivo proprio come voi! Possiamo aggiungere anche viva le le mamme geologo? 😃😃😃

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Debora, certo che ci aggiungiamo le mamme geologo!
      In edilizia se ne vedono delle belle, vero?

      Elimina
  3. Ciao! Anche qui è cominciata la stagione delle piogge... ma questo non ferma i tedeschi! Oggi andando sotto la pioggia a riprendere una gemella all'asilo l'ho trovata tranquillamente fuori che andava in bici... con stivali di gomma, giacca da neve-pioggia e matschhose, letteralmente pantaloni da fango, in pratica una salopette di gomma cerata. In questi casi è impossibile coniugare praticità ed estetica: l'insieme è orrendo ma siccome sti bambini devono uscire con tutti i climi almeno non si bagnano. Le mantelle non vanno bene, fanno entrare l'acqua dalle maniche, sono più simpatiche ma meno funzionali. Quanto a me ho abolito gli ombrelli, uso solo tracolle o zaini e giubbotto da pioggia con cappuccio, perché le mani devono essere libere di tenere a freno le pesti.
    Esther
    P.S. perché andavo a prendere solo una gemella? Perché una grazie al trattamento del tutti fuori appassionatamente (senza giacca sotto zero, da denuncia!) è naturalmente malata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, la priorità sono le mani libere!
      Quindi meglio la cerata da mettere sopra i giubbini? Perchè tutti i giubbini che vedo qui non sono assolutamente impermeabili.
      Qui in Italia non li lascerebbero mai uscire senza giacca, anzi, dentro scuole e asili c'è una temperatura tropicale tutto l'anno, quando si esce se non ci si copre bene si rischia uno shock termico!

      Elimina
  4. Che carini questi accessori! Perchè non li fanno così belli anche per i grandi?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già, io mi vedrei bene con una mantellina e stivaletti tipo Cappuccetto Rosso!!

      Elimina

interagire è bello e costruttivo